Dalla solitudine al gioco di squadra.. è possibile?

“Quanto sarebbe più semplice la vita di tutti se unissimo le nostre solitudini imparando il gioco di squadra.” così chiude il caffè di Gramellini del 25 settembre scorso dal quale prende spunto la mia riflessione di questa settimana. Non sto a raccontarvi la storia, ben descritta dal fondo di Gramellini, che vi invito a leggere:…

Welcome in the reality influenced by marketing society.

“Non tutto quello che conta può essere contato e non tutto quello che può essere contato conta”.[1] A seguito delle letture svolte sui vari quotidiani proverò a tracciare delle linee di riflessione filosofica che gli strumenti di comunicazione utilizzati da milioni di utenti in Italia lasciano intravedere sull’antropologia dell’uomo nell’era digitale. La modalità online, cioè…

Morire per omonimia.

Essere scambiati… questo è successo alla Signora Angela Crippa di Vimercate che, a causa di una trasfusione di sangue “sbagliato” – destinato ad un’altra paziente che condivideva con la malcapitata lo stesso nome – ha lasciato questa terra e questa vita. Un errore umano, che può capitare, se ci  si pone dalla prospettiva della fallibilità,…

Eutanasia Umanitaria

“Che il mondo si trovi in una condizione di male è un lamento vecchio quanto la storia, vecchio anche quanto la poesia, più vecchia della storia, vecchio anzi quanto la più vecchia di tutte le leggende poetiche, la religione dei preti. Tutti, nondimeno, fanno incominciare il mondo dal bene: dall’età dell’oro, dalla vita nel paradiso,…

La trasversale fragilità della vita quotidiana.

“La fragilità è un modo di essere emozionale ed esistenziale che vive del cammino misterioso che porta verso l’interno, verso l’interiorità, e che non si riconosce se non andando al di là dei comportamenti, e scendendo negli abissi della nostra e dell’altrui interiorità”.[1] A seguito di una rigorosa e attenta lettura delle varie testate giornalistiche,…

Anticonformismo social, prescrizioni comportamentali.

“Le parole e la loro sintassi, il loro significato, la loro forma, sia interna, non sono indici indifferenti della realtà: bensì possiedono un peso e un valore propri”[1] L’abuso del futile chiacchiericcio gonfia di rappresentazioni le piattaforme social dello spazio telematico, creando macchine senza coscienza che proiettano all’interno dei luoghi comuni, della rete i desideri…